Salta al contenuto

Lorenzo Gattoni su “Perigeion”

«Fuori da un certo accademismo iperletterario, ma pienamente letteraria in quanto lavoro precipuo sul linguaggio, la parola poetica di Fresa si fa gioco di sé stessa e sembra farsi beffe del lettore, in un continuo rincorrersi e avvicendarsi di persone e situazioni, di dialoghi e di relazioni, mettendo a dura prova la sua capacità di attenzione e di focalizzazione: eppure è proprio in virtù di questo eccentrico dinamismo che la successione delle poesie e dei testi riesce a ricreare e restituire in forma di parola (ora poesia, ora prosa) il vorticoso quanto inarrestabile accadere dei fatti».

Così Lorenzo Gattoni, in un’intensa e illuminata recensione dedicata a Svenimenti a distanza sulla rivista Perigeion.

 
 
 

.

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *